martedì 28 gennaio 2014

Ci riprovo partendo da Voi!!!

Ciao a tutti!!!

Parto col ringraziare Daniela di Mani in pasta quanto basta perché, nonostante il mio precedente post non avesse nulla a che vedere con la cucina, è stata l'unica a non averlo snobbato e a darmi una mano... In effetti è stata proprio lei a indirizzarmi verso il regalo da fare al piccolo Michele.

Mi aveva proposto dei libri con delle belle illustrazioni, ma sinceramente non c'era una grande scelta su questo fronte, non essendo potuta andare in un negozio specializzato in giocattoli ma in un semplice ipermercato. Allora mi aveva indirizzato anche verso quelle macchinine su cui i bambini salgono e camminano spingendosi coi piedi...

Ho un ricordo molto buffo legato a questo genere di macchinine...

Quando mio fratello era piccolo, un giorno andammo a fare la spesa con mamma e papà. Al ritorno iniziammo piano piano a sistemare le cose nel frigo e nella dispensa... Sul momento nessuno ci fece caso, ma quando arrivò l'ora di pranzo mia madre doveva preparare del petto di pollo, ma non riuscivamo a trovarlo da nessuna parte! Passarono i giorni e solo dopo una settimana, ormai dimenticatici del petto di pollo, trovammo, nel "portabagagli" di questa macchinina (l'apposito spazio sotto il sedile praticamente) la busta con dentro il petto di pollo ben incartato ma ovviamente andato a male...
Quando gli chiedemmo spiegazioni lui disse "Pure io sono grande, pure io devo fare la spesa".

Finì tutto in una risata, e ora non rimane che un vecchio ricordo... Se penso quant'era piccolo e dolce, e ora ha 17 anni ed è alto 1,85m! :'(

Comunque passando a noi, questo è il regalo che ho fatto a Michele...


La macchinina Clementoni piena di costruzioni morbidose. Io amo le costruzioni, se potessi ci giocherei anche ora... :)

Ora dovrei fare anche altri due regali, uno per la mia cuginetta Ginevra e uno per la mia supernipotina Giulia, entrambe compiono 3 anni a Marzo... In realtà Giulia è la nipotina del Sergente Garçia, ma mi ha rapito così tanto il cuore che la amo come se fosse la mia... Lei e ovviamente anche i nostri altri nipoti: Christian, Luca, Rebecca e la piccola nuova arrivata Serena.

Un giorno vi parlerò meglio di loro ;)

Volevo farvi vedere cosa ho regalato loro quando sono nate:

Questo fu il mio primo esperimento in assoluto, per Ginevra. Era una torta superpesante, ma fatta solo di pannolini, decorazioni e il carillon in cima, niente body e altri accessori (all'epoca non conoscevo altri tipi di torte di pannolini).
L'idea era originale, tutti apprezzarono, tranne la mamma della bimba nonché mia zia acquisita, che nonostante l'entusiasmo iniziale, la tenne mesi sul mobile del salotto, finché non la buttò. Non vi dico i pianti che ho fatto per questo gesto. Innanzitutto per tutta la cura e l'amore che avevo messo in questo lavoro, avevo comprato guanti in vinile, senza polveri e senza odori per non utilizzare il lattice che poteva dare allergie, avevo comprato i pannolini in farmacia, quelli anallergici! Un pacco da 15 veniva quasi cinquanta euro, ne avevo utilizzati tanti!!! Insomma, un sacco di soldi e un sacco di tempo e amore buttati nella spazzatura...


Vabbé, avrò sbagliato io... Questa fu poi la confezione, tanto tulle bianco e un grosso fiocco di tulle rosa. Molto semplice in realtà...



Questa piccolina invece è quella che inviai a mia cognata Dorina per la nascita di Giulia... Purtroppo era piccolina perché doveva entrare nella valigia di mio suocero che andava a trovarli (ahimé abitano all'estremo nord Italia e noi all'estremo sud). Anche per questa la stessa cura, stessi pannolini (ovviamente in numero inferiore, meno di due pacchi), carillon simile, e decorazioni floreali. Chiusa poi con del tulle... La misi in una confezione da torte, quelle in cartone. Mio suocero che è un tipo molto allegro arrivò e, dopo pranzo fece apparecchiare per il dolce, con tanto di piattini da dessert e forchettine... Vi lascio immaginare (perché anche io l'ho dovuta solo immaginare) la delusione degli altri tre bambini quando videro una torta non commestibile... Mia cognata rimase molto stupita invece, non aveva mai visto cose del genere e non essendo schizzinosa come mia zia utilizzò subito tutti i pannolini, anzi mi disse "La prossima volta falla più grande" :)



Nelle occasioni successive ho regalato a Ginevra capi di vestiario, una luce notturna con proiettore e pupazzetto della Chicco e un set pappa delle Principesse Disney (che avrei voluto anche per me).

A Giulia invece ho regalato la tazza personalizzata con Hello Kitty e il suo nome che ho creato io (come anche per gli altri 4 fratelli), capi di vestiario, lavagnetta magica, accessori per i capelli, salvadanaio, borsetta di Peppa Pig... Ora ho voglia di regalare qualcosa di speciale... Qualcosa di azzeccato, non voglio sbagliare assolutamente... E quindi vi chiedo di nuovo aiuto... Spero di non avervi (di nuovo) annoiato con questo post lunghissimo, e di ricevere qualche buon consiglio come quello di Daniela che ringrazio ancora.


Maira.

giovedì 23 gennaio 2014

Vostri consigli e mie torte pannolose...

Buongiorno a tutti!

Oggi vi scrivo perché ho anche bisogno di un pò di vostri consigli...

Sabato 1 Febbraio sarà il primo compleanno del piccolo Michele, il pargoletto della mia cara amica Rossella.

In genere sono solita pensare ai regali mesi e mesi prima, per non ridurmi all'ultimo momento...

Questa volta invece, un pò i vari impegni lavorativi, un pò la scarsità di idee, un pò la mancanza di disponibilità liquide :) ho sempre rimandato l'acquisto...

Ora però devo assolutamente comprare qualcosa, e avrò a disposizione solo questo sabato per farlo (gli altri giorni non riesco ad uscire).

Quindi mi rivolgo a voi mamme, zie, nonne e insomma, chiunque di voi abbia un pò di esperienza al riguardo... Cosa può essere utile per un bimbo di appena un anno?

Quando è nato ho optato per una torta di pannolini molto ricca, contenente circa 100 pannolini anallergici comprati in farmacia, 6 body a manica corta, svariate paia di calzini, bagnoschiuma delicato, pasta protettiva e altre cose che francamente non ricordo... Il tutto abbellito da nastri in stoffa, uno giallo a pois bianchi e uno celeste con disegnini vari... In cima poi posizionai un simpatico peluche abbastanza grande, con le tasche piene di calzini e altre cosucce...


  

Il tutto è posizionato su una tortiera in plastica, chiuso con un grande foglio di cellophan fissato con dei nastrini azzurri. Nella parte esterna ci ho attaccato dei post-it a forma di fiore, su cui ho disegnato le lettere del suo nome...

Devo dire che per fare una torta di pannolini come questa si spendono molti più soldi rispetto a quanto si spende comprando una tutina, una copertina o quelle solite cose che si regalano alla nascita. Questo perché non è sufficiente compare dei pacchi di pannolini, bisogna acquistare tutti gli elementi che andranno poi a "farcire" la torta, e anche i nastrini per decorarla non sono poi roba economica...
 Però a mio avviso è molto più originale di qualsiasi altro regalo, e credo sia anche più utile avere una scorta di pannolini e consumabili vari, piuttosto che mille tutine 0 mesi che probabilmente non si riusciranno neanche a utilizzare data la crescita rapidissima dei neonati...


In occasione del suo Battesimo invece, io e Nico scegliemmo un completo di pantaloni, camicia e giacchina comprato in un negozio che vende solo abbigliamento per bambini e neonati.

Ora mi viene il dubbio. Ripetermi con l'abbigliamento (che sicuramente è più apprezzato dai genitori) oppure comprare qualcosa che magari possa essere utile per il bambino, tipo qualche gioco educativo, qualcosa del genere? Oppure quali sono gli accessori utili ai genitori nella crescita del piccoletto?

Mi rivolgo a voi che sicuramente sarete più esperte di me... Cosa sarebbe preferibile per un bimbo di 1 anno?

Attendo i vostri consigli, nei prossimi giorni avrò ancora bisogno di voi in merito ad altre due bimbe nate però a marzo di tre anni fa, la mia cuginetta e la mia nipotina :) e vi pubblicherò la ricetta dei knodel tirolesi (ovviamente a patto che siano buoni come spero)...


A presto!

Maira

martedì 21 gennaio 2014

Mini cheesecakes!

Ciao a tutti!

Il titolo del post non è così originale, d'altronde come potevo chiamarlo?

Questa è la ricettina che ho proposto al concorso di GialloZafferano - "Philadelphia secondo me".

Il tema (scaduto il 19 Gennaio) era la (o il?) cheesecake a freddo. I requisiti erano la semplicità, la velocità e ovviamente, la presenza di Philadelphia.



Ecco gli ingredienti per 10 mini cheesecakes...

320g di Philadelphia (o formaggio spalmabile simile)
150g di panna da montare
3 cucchiaini di zucchero a velo (assaggiate!)
2 cucchiai di crema di nocciole
1 cucchiaio di granella di nocciole (opzionale)


Bisogna montare innanzitutto la panna
 


 Incorporare quindi il formaggio spalmabile procedendo dal basso verso l'alto



Quindi trasferire 1/3 del composto in un'altra ciotola e amalgamare con la crema alle nocciole 
e con la granella.



Riempire dei mini stampini (più piccoli dei muffin e più grandi dei cioccolatini)
con i due composti.




Tenere in frigo una notte e mettere in freezer mezz'ora prima di sformare.

Quindi sformare su dei piattini e decorare a piacere. In questo caso ho usato glassa ai frutti rossi e nocciole.


Devo dire che non sono tanto contenta del risultato estetico di queste cheesecakes...

Secondo voi come mai? Avrei dovuto utilizzare la colla di pesce?

Beh spero che le proviate, sono veramente velocissime!

Buona giornata!

Maira.



domenica 19 gennaio 2014

Zuppa di Zucca

Provate a dirlo veloce e di seguito? Sembra uno scioglilingua?

Beh invece non lo è, la zuppa di zucca è la mia coccola di questo autunno/inverno 2013/2014...

Questo perché prima non l'avevo mai assaggiata... Poi quest'anno Lorenzo, il papà del mio ragazzo, mi ha mandato tre grosse zucche da sette chili (circa) ciascuna... e allora mi sono dilettata in zuppe, creme per condire la pasta e gnocchi... Per il momento mi sono limitata a questo, ma l'anno prossimo chissà che non ne escano dei dolci...




La ricetta è abbastanza semplice, con queste dosi ne vengono fuori circa 6 dosi abbondanti...

1,5 kg di zucc
400 g di patate
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 cipolla media
3 dadi vegetali (non sono ancora arrivata alla fase autoproduzione)
1l di acqua
un buon mixer
dei crostini (facoltativi)

Si inizia tagliando la zucca a pezzettini, possibilmente più piccoli di quelli che ho fatto io per la fretta.
Inoltre io lascio anche la buccia della zucca, eliminando solo le eventuali ammaccature.


Aggiungere le patate tagliate sempre a pezzettini piccoli.
Anche in questo caso io lascio la buccia anzi, vi dirò, se le patate sono germogliate
la zuppa sarà ancora più gustosa! Io ho provato una volta dopo aver sentito un'intervista radiofonica del cuoco Alessandro Borghese.


Far soffriggere leggermente la cipolla nell'olio caldo e aggiungere la zucca, le patate, i dadi vegetali e l'acqua.


Far cuocere circa 45 minuti (se i pezzetti sono piccolini, altrimenti mooolto di più!) finché non si ottiene questo


Quindi mixare il tutto e servire ben calda accompagnata da crostini di pane 
(Se siete a dieta non tanti perché le patate contenute nella zuppa sono già carboidrati)

mercoledì 15 gennaio 2014

Presepe vivente a Brindisi

Ciao a tutti!!!

Sono un tantino fuori tempo ormai per i post natalizi, ma volevo raccontarvi un pò come ho trascorso il giorno dell'Epifania...

Ho visitato infatti due presepi viventi che sono stati allestiti a Brindisi, in due diversi quartieri.

Brindisi è la città del mio ragazzo, e da quando stiamo insieme (ormai da quattro anni e mezzo) è diventata un pò la mia seconda città, e tra le varie cose da criticare ci sono anche delle belle iniziative che vengono proposte a cittadini e turisti, e quindi non vi risparmierò dal farvele vivere a distanza...

Il primo presepe che vado a mostrarvi è quello allestito nel rione Sant'Elia, esattamente nei pressi della chiesa del Cristo Salvatore ed è il primo che ho visitato.

Vi faccio vedere un pò di foto...

 La bottega del fruttivendolo
Le donne che fanno "l'orecchietti" (orecchiette)
Le donne che fanno"li maccarruni" (i maccheroni)
Altre donne che "scantunu favi" (battono le fave secche con delle pietre per sbucciarle)
 La donna che fa "li purcidduzzi" (gli struffoli)
I giovani mercanti dei legumi
La donna che prepara i taralli
La venditrice di "vinu cuettu" (vin brulé)

 I giovani fabbri
La bottega delle tessitrici
La famiglia di Erode
La maga

 L'asinello
Giovanissimi artigiani
La bottega della lana
Il contadino

 Il falegname e il suo garzone
La signora che dell'uncinetto, del tombolo, del chiacchierino
Il... ehmmm aiutatemi sono ignorante! Io avrei detto falegname però boh?
I contadini che fanno il vino


 Il giovanissimo artigiano
Le lavandaie e le stiratrici
La barchetta del pescatore
La giovane stiratrice


 La sacra famiglia
La chiesa del Cristo Salvatore


E all'entrata (che poi era anche l'uscita) per la gioia di tutti i bambini,
Babbo Natale e la Befana distribuivano (aiutate dall'uomo dello zucchero filato), tante buone leccornie!



Il secondo presepe (a mio parere il migliore tra i due) che abbiamo visitato è stato invece allestito nel rione Bozzano, nei pressi della chiesa San Giustino de Jacobis. Ecco la seconda carrellata di foto...

 L'interno della chiesa San Giustino de Jacobis


 "Li pittulari", cioé coloro che preparavano (e vendevano) dei sacchettini di "pettuli" (pettole pugliesi)
Il pescivendolo
Erode ed Erodiade
Il Menorah e il patriarca ebreo

 Due dei re Magi
La formaggiaia
I falegnami
La lavandaia

 Il pastore 
Ambientazione con carretto antico
Le donne che riscaldano l'acqua prelevata alla fontana
La panettiera

 La venditrice di "friseddi cu lu pumbitoru" (friselle col pomodoro)
La fontana
Il pony
Le tessitrici

Un'altra fontanella
Squarci di ambientazione
Gufo reale con il suo addestratore
Bestiame


Spero che perdoniate la mia assoluta incapacità di fare foto adatte ad un blog, ma sono veramente una frana anche se cerco di migliorarmi sempre... Inoltre mancano le foto della sacra famiglia, ma essendoci un bimbo vero e proprio che dormiva beato come un angioletto ho preferito non usare il flash... quindi immaginate un pò il risultato... Lasciamo perdere :)


Vi dico solo una cosa, cioé che guardare delle foto su un blog non è come vivere l'esperienza di visitare questi presepi... C'è un'atmosfera che non si può descrivere qui, la sensazione che la gente sia sempre sorridente e cordiale, l'impressione che tutti siano felici... Sarà una visione ipocrita della realtà, limitata magari ai giorni di festa, ma l'aria che si respira è quasi magica.

E' per questo che vi consiglio l'anno prossimo, se siete da queste parti per vacanza o perché ci vivete, di farci un salto...

Sono sicura che non resterete delusi...

Un abbraccio e a presto,

Maira.

domenica 5 gennaio 2014

Fiorellini alla cannella

Buonasera a tutti!!!

Come vi avevo promesso, vi lascio la ricetta dei biscottini alla cannella che vi avevo mostrato nel precedente post. La ricetta l'ho presa dal blog Misya.info , eliminando però il cacao amaro e la buccia d'arancia e ve la consiglio!

250 gr di farina
100 gr di zucchero
60 gr di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di lievito
125 gr di burro
1 uovo

Bisogna mischiare tutti gli ingredienti esclusi uovo e burro, dopodiché aggiungere questi ultimi (il burro non deve essere ammorbidito o fuso) e impastare... All'inizio il composto sembrerà non omogeneo, ma in poco tempo avrete una palla bella soda.

Tenere in frigo  una mezz'oretta, dopodiché riprendere l'impasto e formare uno strato di circa 3/4 millimetri, quindi ricavare le forme, nel mio caso dei fiorellini...



Come potrete notare, con degli stampini ad espulsione per la pasta di zucchero, ho fatto anche dei mini fiorellini da utilizzare per dare un pò di movimento all'interno del vasetto finale.

Cuocere a 180° in forno già caldo, per circa 10minuti (controllare comunque perché i forni sono tutti diversi) al piano centrale (io accendo sotto e sopra e il mio forno non è ventilato)...

Ho fatto doppia dose e ne sono usciti circa 80...

Non ho decorato con la glassa, mi sono limitata a farli raffreddare e a metterli nel vasetto. Ho chiuso per bene, inserito all'estremità un pezzo di stoffina natalizia (credo organza ma non ne sono sicura), abbellito con un semplice nastrino rosso arricciato e con un foglietto fatto a mano recante la scritta "fiorellini alla cannella" bruciacchiato un pò sui bordi con la fiamma di una candela...
In teoria si consiglia di tenerli due tre giorni al massimo, io li ho provati dopo due o tre settimane ed erano ancora buoni... Ovviamente ognuno può provare per sicurezza :)



Con questo post partecipo

alla Raccolta di Natale Handmade Christmas "Regali fai da te" creata da Alex del blog C'è Crisi, C'è crisi



alla raccolta Natale da Vivere: Tavola di AfricaCreativa



al contest "Profumo di Natale" Organizzato da Fabiana del blog NonSoloPasticci e Alessandra del blog La cucina di zia Ale





e (forse :D ) al Calendario dell'Avvento by Le creazioni di Ivy




Ed ecco tutto...

Alla prossima!!!

Maira

giovedì 2 gennaio 2014

Le feste appena passate...

Buonasera e tanti auguri di buon anno!!!

Come avete passato le feste?

Io stamattina mi sono pesata, e ho deciso che da oggi si ricomincia con la dieta ferrea!!!

Basta con panettoni, biscotti, torroni, nocciolati, e basta soprattutto con salumi, formaggi e chi più ne ha più ne metta...

Le feste appena passate mi hanno portato tanta tensione... Non le ho affrontate con lo spirito giusto, con abbastanza serenità... Spero di rifarmi tra un anno; il mio obiettivo principale di quest'anno è il benessere... E per benessere non intendo giornate intere alle spa, ma benessere spirituale, il ritorno alle piccole cose...

Intanto passiamo alle cose più frivole... Babbo Natale quest'anno mi ha portato:

- Un completino intimo rosso per la notte di San Silvestro dal mio Sergente Garçia (il mio fidanzato Nico) consegnato direttamente da Babbo Pavel che si è messo in posa durante la consegna;





- Soldi da parte della nonna, delle zie materne e della mamma;

- Un set bagnoschiuma/profumo Kappa dai cugini di papà;

- Un panettone artigianale (buonissimo) con farina di farro e pezzettoni di cioccolato dal mio collega;

- La piastra per capelli Kiepe Professional Fluo dalla mia migliore amica Xheni (si legge Geni); una piastra potente che fa proprio al caso mio, perché in pochi minuti posso sistemare i miei capelli indomabili; il colore della mia è diverso, è la versione arancione e azzurra, ma la funzione è identica, e anche le caratteristiche; inoltre la scatola ha la chiusura magnetica e mi ispira molto per dei lavoretti ma non so se riuscirò mai a lasciare la mia preziosa piastra senza custodia :)


 
- 2,2 kg in più sulla bilancia.



Io invece, con la collaborazione del Sergente Garçia, ho fatto un bel pò di regalini, tutti in base alle nostre (poche) disponibilità, pensierini che ho iniziato a comprare da quest'estate e in alcuni casi sfruttando anche dei buoni sconto.

- Orologio colorato (uno giallo e uno arancio) per i nostri nipotini maschi Christian e Luca;

- Borsetta di Minnie Mouse per la nostra terza nipotina Rebecca;

- Borsetta di Peppa Pig per la nostra quarta nipotina Giulia;

- Tazza da colazione di Hello Kitty con il nome per la nostra quinta nipotina Serena;

- Portafogli Borsée per la cognata (sorella del Sergente);

- Completo intimo (boxer e maglia) Solo Soprani per il cognato;

- Maglione in lana made in Italy per mio suocero;

- Cellulare basic Samsung per mia suocera;
 
- Soldi a mio fratello (con i quali ha già comprato un bel cappotto);

- Una cena romantica ai miei genitori per il giorno del loro 24° anniversario di matrimonio (non si concedono mai nulla, questo è il minimo che potessi fare) alla Locanda del Porto, una trattoria bellissima che si trova a Brindisi in via Montenegro, 20 (se siete da queste parti ve la straconsiglio!);

- Il personaggio Hulk al piccolo Dennis, figlio dei miei cugini acquisiti (cioé i cugini del Sergente);

- Un ciondolo Pandora alla mia migliore amica, quello con la scarpa col tacco per ricordarle tutte le cadute che si è fatte quando uscivamo da adolescenti e lei si ostinava ad indossare i tacchi pur non sapendoli portare;


- Una confezione regalo Sapori di Siena contenente una bottiglia di vino dolce e una scatola di cantuccini, per il mio collega e un cliente di lavoro;


Dei bagnoschiuma 400ml di Basile, Cappucci e Sergio Tacchini (uomo e donna) al cugino di mio padre, la compagna e i figli.

E poi, per un sacco di altre persone tra cui parenti, amici e amici di famiglia, delle confezioni di biscotti fatti da me, in tre varianti di gusto: limone (i più buoni a mio avviso), miele e cannella...

Ovviamente, da perfetta neo-blogger-frana, ho le foto solo della confezione che ho fatto per quelli alla cannella a cui ho dato la forma di fiorellini...






Preparerò presto un post con la ricetta, vi assicuro che sono buonissimi, anche se Natale è già passato potreste provare... ;)

Spero di avervi dato un'idea e che le foto non siano troppo fastidiose (sono una frana anche come fotografa :D )

E voi? Cosa avete ricevuto e regalato?



(domanda a cui sicuramente nessuno risponderà, però dal punto di vista comunicativo chiude bene!)