mercoledì 15 gennaio 2014

Presepe vivente a Brindisi

Ciao a tutti!!!

Sono un tantino fuori tempo ormai per i post natalizi, ma volevo raccontarvi un pò come ho trascorso il giorno dell'Epifania...

Ho visitato infatti due presepi viventi che sono stati allestiti a Brindisi, in due diversi quartieri.

Brindisi è la città del mio ragazzo, e da quando stiamo insieme (ormai da quattro anni e mezzo) è diventata un pò la mia seconda città, e tra le varie cose da criticare ci sono anche delle belle iniziative che vengono proposte a cittadini e turisti, e quindi non vi risparmierò dal farvele vivere a distanza...

Il primo presepe che vado a mostrarvi è quello allestito nel rione Sant'Elia, esattamente nei pressi della chiesa del Cristo Salvatore ed è il primo che ho visitato.

Vi faccio vedere un pò di foto...

 La bottega del fruttivendolo
Le donne che fanno "l'orecchietti" (orecchiette)
Le donne che fanno"li maccarruni" (i maccheroni)
Altre donne che "scantunu favi" (battono le fave secche con delle pietre per sbucciarle)
 La donna che fa "li purcidduzzi" (gli struffoli)
I giovani mercanti dei legumi
La donna che prepara i taralli
La venditrice di "vinu cuettu" (vin brulé)

 I giovani fabbri
La bottega delle tessitrici
La famiglia di Erode
La maga

 L'asinello
Giovanissimi artigiani
La bottega della lana
Il contadino

 Il falegname e il suo garzone
La signora che dell'uncinetto, del tombolo, del chiacchierino
Il... ehmmm aiutatemi sono ignorante! Io avrei detto falegname però boh?
I contadini che fanno il vino


 Il giovanissimo artigiano
Le lavandaie e le stiratrici
La barchetta del pescatore
La giovane stiratrice


 La sacra famiglia
La chiesa del Cristo Salvatore


E all'entrata (che poi era anche l'uscita) per la gioia di tutti i bambini,
Babbo Natale e la Befana distribuivano (aiutate dall'uomo dello zucchero filato), tante buone leccornie!



Il secondo presepe (a mio parere il migliore tra i due) che abbiamo visitato è stato invece allestito nel rione Bozzano, nei pressi della chiesa San Giustino de Jacobis. Ecco la seconda carrellata di foto...

 L'interno della chiesa San Giustino de Jacobis


 "Li pittulari", cioé coloro che preparavano (e vendevano) dei sacchettini di "pettuli" (pettole pugliesi)
Il pescivendolo
Erode ed Erodiade
Il Menorah e il patriarca ebreo

 Due dei re Magi
La formaggiaia
I falegnami
La lavandaia

 Il pastore 
Ambientazione con carretto antico
Le donne che riscaldano l'acqua prelevata alla fontana
La panettiera

 La venditrice di "friseddi cu lu pumbitoru" (friselle col pomodoro)
La fontana
Il pony
Le tessitrici

Un'altra fontanella
Squarci di ambientazione
Gufo reale con il suo addestratore
Bestiame


Spero che perdoniate la mia assoluta incapacità di fare foto adatte ad un blog, ma sono veramente una frana anche se cerco di migliorarmi sempre... Inoltre mancano le foto della sacra famiglia, ma essendoci un bimbo vero e proprio che dormiva beato come un angioletto ho preferito non usare il flash... quindi immaginate un pò il risultato... Lasciamo perdere :)


Vi dico solo una cosa, cioé che guardare delle foto su un blog non è come vivere l'esperienza di visitare questi presepi... C'è un'atmosfera che non si può descrivere qui, la sensazione che la gente sia sempre sorridente e cordiale, l'impressione che tutti siano felici... Sarà una visione ipocrita della realtà, limitata magari ai giorni di festa, ma l'aria che si respira è quasi magica.

E' per questo che vi consiglio l'anno prossimo, se siete da queste parti per vacanza o perché ci vivete, di farci un salto...

Sono sicura che non resterete delusi...

Un abbraccio e a presto,

Maira.

2 commenti:

  1. ciao Maira, mi sa che ti sbagli, per me sei stata molto brava a fare queste foto , sono bellissime e rendono bene l'idea del presepe come è stato allestito,mi sa che l'anno prossimo vedrò di venire a vederlo da vicino! ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :) Beh facci un pensierino. Dall'8 Dicembre fino al 06 Gennaio fanno mercatini di Natale, vendono pettole per strada, miele artigianale, copeta, torrone, dolci tipici... Insomma, magari un weekend per bene viene fuori... Purtroppo Brindisi è una località poco turistica, i nostri luoghi non vengono abbastanza valorizzati. Anche noi del posto ci speriamo, per il momento ci accontentiamo della riabilitazione del lungomare...

      Elimina

Lasciate un'impronta nella mia stanza!