martedì 22 aprile 2014

Mille idee... per utilizzare i limoni - p3. Limoncello

Wow finalmente ce l'ho fatta... Sono giunta al terzo post sull'utilizzo dei limoni...




Dopo lo Sciroppo e il Sorbetto, questa è la ricetta che mi ha dato più soddisfazione... Perché l'ho vista proprio trasformarsi tra le mie mani, questo è stato il mio primo liquore, quasi commuovente guardate!

Ma vi ricapitolo un pò gli ingredienti con cui ho ottenuto quasi 5l di Limoncello... La ricetta è sempre quella di Katia...

1l di alcool
Abbondante buccia di limoni
2kg di zucchero
3l di acqua

Vi dico già in partenza che se volete una ricetta che sappia parecchio di alcool, questa non è quella che fa per voi... Perché questo Limoncello ha il gusto più delicato che io abbia mai assaggiato, è ideale per chi come me non ama affatto i liquori troppo forti.

Il procedimento non è nemmeno molto complicato.

Lavare bene i limoni, io ho utilizzato uno spazzolino di quelli per lavare i piatti (nuovo ovviamente).

Sbucciarli con un pelapatate e mettere le scorze in un ampio vaso di vetro, ben schiacciate e coperte con l'alcool.















A questo punto... Aspettate... Aspettate una settimana...

Quindi portate a bollore in una pentola molto grande, l'acqua e lo zucchero finché questo non si sarà del tutto sciolto.



Ora aspettate ancora finché l'acqua non si raffredda.

Non vi resta che filtrare l'alcool che sarà di un profumatissimo colore giallo, e versarlo nell'acqua zuccherata. E quì si compie la magia... Il liquido cambia proprio consistenza, assume un colore giallo pieno, denso... Bellissimo!





Ora non resta che imbottigliare e chiudere ermeticamene... E indovinate un pò? Bisognerà aspettare ancora!!! 30 giorni circa in luogo fresco, asciutto e preferibilmente buio...




Diciamo che da un assaggio inevitabile nel momento dell'imbottigliamento è risultato perfetto per me, troppo leggero per mio padre e per mio fratello... Credo che dopo il periodo di riposo risulterà migliore, ma per chi non ama i liquori troppo pesanti credo sia l'ideale... Infatti io non bevo il limoncello così, solo quello in crema perché più delicato... Ma questo è davvero adatto a mio avviso... Quindi la prossima volta che avrò dei limoni lo rifarò, insieme alla Marmellata di limoni con le zeste, così a Natale potrò distribuirli :)
Intanto facciamolo riposare per benino e creiamogli delle belle etichette...


Con questo post partecipo alla Raccolta di Natale Handmade Christmas "Regali fai da te" creata da Alex del blog C'è Crisi, C'è crisi


Maira

44 commenti:

  1. buonissimo il limoncello!grazie per le spiegazioni...un bacione simona:)

    RispondiElimina
  2. mmmm ma che bello fare il limoncello fatto in casa! Bravissima!! A me piace di più la crema di limoncello, tu hai idea di come si faccia?
    un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può fare col latte o con la panna fresca, ma ha un grosso svantaggio: si può conservare solo in frigo... ho la ricetta, e confermo è buonissima... Però devo dire che anche questo mi ha colpita, è il primo limoncello classico a piacermi, perché è davvero delicato...

      Elimina
    2. Grazie Maira! se ti va, e quando hai tempo, mi potresti inviare la ricetta via mail? :D
      sì, infatti in genere il limoncelo per me è troppo forte, e se questo viene delicato potrebbe essere un'idea anche per me! ;D

      Elimina
    3. Ho due ricette, una prevede l'uso di latte, l'altra solo di panna... Io ho assaggiato personalmente quello fatto da mio padre con la seconda ricetta, ed è davvero delicatissimo... Te le mando comunque entrambe via mail... ;)

      Elimina
  3. ma quanto adoro il limoncello ...non lo faccio perchè non saprei resistere .......è troppo godurioso e poi fresco va giù che è un piacere <3.... però grazie di questa tua ricetta .... bacioni giusi_g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giusi, è vero i miei non hanno aspettato trenta giorni e una bottiglia l'hanno già aperta!

      Elimina
  4. Maira ..dolci ricordi ..il mio compagno era uno specialista nel farlo..
    Bacio serale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti portato alla mente dei bei ricordi...

      Elimina
  5. in casa nostra non c'è nessuno che beva alcolici, ma potrebbe essere una bellissima idea regalo!
    O magari da tenere in casa per poterli offrire agli ospiti! ;-)
    Grazie Maira!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi infatti, io vorrei farne delle bottiglie da regalare poi a Natale... ;)

      Elimina
  6. Il limoncello è la specialità della mia mamma :)
    Grazie della tua ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh è davvero soddisfacente farlo!

      Elimina
  7. Io sono astemia, ma adoro il suo profumo.
    Grazie per la ricetta
    un saluto

    RispondiElimina
  8. Bravissima Maira!!!
    Un buon pranzetto non può dirsi concluso se non dopo un bicchierino di limoncello.
    Se fatto in casa e con amore ancora meglio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Vabbé io non lo uso tanto, ma i miei si :) e poi ho intenzione di farne delle bottiglie regalo!
      :)

      Elimina
  9. Ti aspetto da me per ritirare un premio ... bacioni

    RispondiElimina
  10. Uh, questa ricetta me la segno perché il limoncello non l'ho mai fatto, ma a mio marito piace... :) (io sono astemia).

    ciao ciao
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Chiara! Grazie! Fammi sapere poi! :)

      Elimina
  11. Ciao Maria ....Il limoncello fatto in casa è da provare.Grazie per le dritte!!!!Con affetto sono tra i tuoi fans!!!!!Bacioni..Patry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patry, passo subito da te!

      Elimina
  12. Ciao stella, ti piace leggere? Spero di sì visto che ti ho taggata qui
    Bacioni!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci proverò ;) Grazie per avermi taggata!

      Elimina
  13. Veramente bello e spiegato bene
    Grazie
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  14. Prossima volta prova anche la crema di limoncello: è una libidineeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so mannaggia che bisogna tenerla in frigo... ma credo che la prossima volta non scappa!

      Maira

      Elimina
  15. sarebbe perfetto per me grazie per la ricetta
    serena giornata
    :*
    Cla

    RispondiElimina
  16. Grazie mille per la ricetta! Prendo nota e proverò di sicuro...
    Un bacio, Carla.

    RispondiElimina
  17. Con questo limoncello brindo al tuo blog...Complimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Licia, il brindisi è ben accetto!

      Elimina
  18. Che carino il tuo blog e complimenti per il post. MI sono aggiunta ai tuoi lettori fissi mi son piaciuti molti post che hai pubblicato. Se ti fa piacere ti aspetto nella mia stanzetta sarai la benvenuta ^___________^ http://milemuamakeup.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mile, vengo subito a trovarti ;)

      Elimina
  19. hai fatto tantissime cose prelibate con i limoni.
    Brava Maira
    Lu

    RispondiElimina
  20. Buonissimo Maira! Che bella idea! Queste ricette che sanno di antico dovrebbero essere riportate alla ribalta! La mia cara nonna si dilettava pure lei con limoncelli, mandarinetti e altre buonissimi superalcolici :-D
    E' un peccato perdere questi tesori e appiattire il nostro palato con prodotti commerciali! Ottimo revival :-)

    RispondiElimina
  21. Ricetta perfetta ☺ anche io lo preparo il Limonecello allo stesso tuo modo ☺ brava e complimenti!! http://coccinellecreative.blogspot.it/ A presto e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Hai un bel blog, ti occupi di un sacco di cose!

      Maira

      Elimina

Lasciate un'impronta nella mia stanza!