giovedì 6 agosto 2015

Ultimi (forse) aggiornamenti prima delle vacanze

Buondì!!!

Ho una fame da lupi, tra un'ora e cinque minuti sarò fuori dall'ufficio, ma la cosa peggiore è che oggi non c'è un bel piatto di pasta che mi aspetta a casa... No!

Oggi si va all'IKEA.
Si lo ammetto, andare all'IKEA è uno dei piaceri della vita, ma non se ci vai alle mie condizioni.

Venerdì pomeriggio vado in posta con l'intento di trasferire una parte dei miei soldi dal libretto postale al conto corrente.
Mi rispondono che no, non è possibile perché il libretto l'ho aperto alla succursale ed essendo chiusa mi tocca andarci il mattino successivo...
Vabbé - penso - apre alle 08.20 e io alle 08.30 dovevo partire per Bari, perché l'IKEA apre alle 10.00 e volevamo arrivare puntuali per non trovare troppa confusione. Partirò sicuramente con una mezz'oretta di ritardo.

Sabato alle 07.30 mi reco alla posta e cosa trovo? Una folla di vecchietti che manco al centro polivalente per anziani la domenica sera quando fanno le gare di valzer e bocce...
Certo, decidere di andare all'IKEA di sabato è folle (ma necessario se lavori gli altri giorni), ma andare in posta il primo del mese, giorno di pagamento delle pensioni, è da veri mascochisti.
Non ho altra scelta, perché l'offerta per le bellissime sdraio e sedie in legno da giardino (che staranno benissimo sul mio terrazzo) scade prima che io ci possa ritornare, e quindi è VITALE andarci oggi.

Alle 9.40 Nico riceve una telefonata dal geometra che deve prendere le misure per la scala che porta su in mansarda. Sarà a casa nostra tra un'ora...

Alle 10.10 finalmente il mio turno.

Chiedo all'impiegato se potrò tranquillamente pagare una spesa di duemila euro con la carta bancoposta, lui mi assicura di si, che il limite di 600euro vale solo per i prelievi.
Usciamo dalla posta, sosta pipì a casa mia (cioé dove abito ancora adesso) e alle 10.40 eravamo a casa nostra ad attendere il geometra.
Prende le misure, ci da poche speranze sulla buona riuscita del progetto e se ne va alle 11.30 circa.

Ci mettiamo in macchina e ci dirigiamo verso Bari. Ovviamente senza fare la solita strada, quindi la sosta al Lidl per comprare le patatine alle arachidi salta.
Arriviamo a Bari all'una e un quarto e andiamo subito a mangiare.
Il ristorante IKEA è diventato un po' caro, e tra l'altro la cotoletta faceva schifo e l'ho lasciata.

Andiamo in giro a prendere codici, numero scaffale e numero posto di tutti i mobili della camera da letto...
Linea Hemnes: comò a 8 cassetti, cassettiera alta a 5 cassetti, due comodini, e soprattutto un bellissimo armadio a 8 ante (4metri). Ho un po' paura per la struttura del PAX, ho sentito idee molto contrastanti, però le alternative per lo stesso prezzo erano armadi minuscoli che avrei caricato ancora di più...

Poi ci dirigiamo al piano inferiore per comprare altro, tra cui accessori per il bagno, portabiancheria, lampadari per la camera da letto e per il soggiorno, lampade per il bagno e cose varie.

Alle 17 eravamo nel reparto self service, a prendere da soli i pezzi dei mobili e in più le sedie.
Ci siamo fatti un culo una sudata!!! Incredibile!!! Abbiamo riempito un carrello normale e due pedane. Ovviamente le mie amatissime sedie e sdraio di legno da giardino erano terminate, perché sennò che offerta è?

Arriviamo alla cassa, conto di 1821€ e... la carta mi da errore... Indovinate cosa mi dice? Superato il limite giornaliero. Imprecazioni nei confronti dell'impiegato della posta a gogo!
Mi metto a piangere, giuro, volevo morire!
Nico aveva anche chiesto il furgone in prestito, avevamo perso una giornata ad occhio!!!

Alla fine chiediamo di far smistare tutto, e quando avevano già smistato il carrello, una ragazza gentilissima del servizio clienti ci dice che potevamo lasciare la merce già caricata e fare un bonifico. Poi ci avrebbero chiamato loro non appena ricevuto il pagamento, e saremmo potuti andare a ritirare la merce già pronta.

Intanto rifacciamo di nuovo il giro del piano di sotto per riprendere tutti gli accessori che avevano ormai smistato dal carrello.

Ieri hanno ricevuto il bonifico, e così siamo ad oggi...

Andremo lì a riprendere il tutto... Poi non so se faremo altro... Io spero almeno di passare al LIDL, stavolta...




Comunque domani è l'ultimo giorno di lavoro prima delle ferie. Non so se avrò altro da raccontarvi, quindi intanto vi auguro buone vacanze, piene di divertimento e relax!

Un bacione!

Maira