martedì 15 settembre 2015

Errori - considerazioni personali

Buondì!!!

Volevo dire quattro parole (spero davvero di essere concisa) sul raccontino che ho scritto.

Innanzitutto non so perché l'ho fatto. Fino ai 19 anni mi succedeva spesso, spessissimo anzi, di avere l'ispirazione e di scrivere.

All'epoca avevo un blog su Windows Live Spaces e scrivevo quasi ogni giorno racconti brevi, descrizioni dettagliate di luoghi a me cari, considerazioni personali su fatti di cronaca o di attualità... Quando mi succedeva qualcosa di particolare che non fosse tanto intima da essere scritta sul diario segreto, la appuntavo lì. Curavo una rubrica musicale (totalmente personale, in pratica piena di musica di merda) e avevo anche una rubrica sugli strafalcioni dei professori, e lì non c'era bisogno di avere molta fantasia, ne sentivamo ogni giorno a decine. Il professore Sportelli, di Diritto ed Economia Politica poi, meritava una rubrica a parte perché rispetto agli altri rischiava di essere davvero avvantaggiato, e a noi i favoritismi non piacevano. Dico noi perché il mio blog era seguito dai miei amici e compagni di classe. Anche qualcuno di loro ne aveva uno, ma in pochi lo aggiornavano. Era davvero bello, però, interagire tra noi anche in quel modo.
E poi all'epoca ero molto più organizzata, ci scrivevo sempre, anche più volte al giorno. Certo, non so se esistessero già blog culinari e roba varia, io avevo il mio, i miei amici il loro, e mi bastava leggere quelli.

Poi un giorno chiusero la piattaforma e noi, che nemmeno avevamo letto gli avvisi che ci invitavano a fare il backup e a trasferirci altrove, perdemmo tutto.

Anni di vita, racconti, risate e fantasia.

Ero così delusa che non aprii più nessun blog. Però non potevo non scrivere. Avevo dei quaderni appositi, e appena mi si accendeva la lampadina scrivevo. Certo, prima era più semplice catturare l'ispirazione, non avevo molto da fare e il tempo per sedermi con carta e penna lo trovavo sempre...

Ora invece... No comment...

Insomma, dopo il diploma non avevo mai più scritto. Facevo fatica anche a scrivere qualcosa di decente per Nico, non riuscivo nemmeno a scrivere un biglietto d'auguri.

Poi l'altro giorno mi è venuta in mente questa storia... In linea di massima sapevo già cosa sarebbe successo, dovevo solo stendere i particolari, e non è stato poi così difficile.

Solo avevo un po' esagerato con i dettagli, ed erano venuti fuori troppi "episodi"... E dato che le cose che si prolungano troppo mi fanno spazientire, ho dovuto modificare tutto e togliere qualcosa, lasciando invariata la trama.

Insomma, rileggendolo...

 (Immagine presa da Google Immagini - Comunque conosco la citazione, ma da ignorante non so nemmeno chi siano questi tre... Scusate :D )

 

Ma si, dai... Una si fa prima tanti scrupoli sul tradimento, poi va a letto con un altro e poi che fa? Lo lascia! Si, certo che può! Ma non se ce le ha triturate (scusate la volgarità) per ben 9 post facendoci capire che lui è l'uomo della sua vita, che sono fatti l'uno per l'altra, che si amano, che non è stato sesso, ma amore eccetera eccetera...

Ma insomma tutti e due! Un po' di dignità no eh? La dignità di lasciarlo, sto povero sventurato di Achille, che tanto se non lo ami troverai altre mille occasioni per tradirlo (e non per amore, fidati!). La dignità di dire "Alessà, aspetta che tronco l'altra storia, respiro un po' di libertà e poi possiamo farci venire la carie ai denti quanto vogliamo con tutta 'sta dolcezza".
E lui, pure... Non ti senti un po' un invertebrato a provarci con una donna che sostieni di amare, mentre sei fidanzato con un'altra?

Ma tutti e due, non potevate scegliervi quattro anni fa? Così da seminare meno sofferenza in giro, così da non far perdere quattro preziosi anni di vita ai vostri compagni e a voi stessi?

Ma vabbé...

Comunque io la storia l'avrei scritta diversamente, non l'ho cambiata solo perché avevo paura di perdere l'ispirazione (che poi, capirai che tragedia se l'avessi persa!).

Io innanzitutto avrei tolto tutte quelle paroline dolci, che poi dette da un lui sono davvero da vomito. Nel senso che io un uomo così lo vorrei come sorella maggiore, non come ragazzo.

Mi ricordo che Nico mi disse "Ti Amo" relativamente presto. Io mi incazzai e non gli parlai per una settimana. Ma insomma, ma che razza di persona dice "Ti Amo" dopo un paio di mesi? Non una persona seria. Oddio, ci è andata bene che dopo sei anni stiamo ancora insieme, ma se fosse finita? Avrebbe sprecato un Ti Amo per niente...

Questo invece glielo dice addirittura dopo una settimana e mezza. Da manicomio, almeno per me.

Comunque nel complesso la storia è banale, sembra scritta da una quattordicenne che vive ancora nel mondo delle fiabe ma nel frattempo scopre il sesso (oddio, forse ora il sesso lo scoprono già a 11 anni).

In pratica potrei fare a gara con Federico Moccia. Chi scrive il racconto più patetico?

Cavolo, forse forse stavolta avrei vinto...

In ogni caso spero solo, se dovesse ricapitarmi, che mi venga in mente qualcosa di più interessante...

Ecco, volevo solo dirvi queste cose.

Concisa un corno!

Maira



61 commenti:

  1. Haahahaha senza togliere nulla al racconto e' quasi piu' bello il modo in cui cerchi di distruggerlo che non il racconto stesso.
    Comunque ti garantisco che con Voi donne non c'e' da meravigliarsi mai... tu dici che non e' possibile che una si lamenti che non va con il suo uomo. gli faccia le corna con uno che cosidera la sua parte mancante e poi lo lasci?? Bene... Le cose sono due Maira.. 1) Mi hai spiato in passato e hai usato parti della mia vita per scrivere quella storia... 2) Conosci la tip con cui stavo anni fa che dopo avermi detto che si era lasciata con il ragazzo con cui stava e' venuta con me, per poi confessarmi dopo un mese che non lo aveva mai lasciato ma che non lo sopportava piu e bla bla bla.... fino a quasi triturami i maroni con questo qui.... Per poi dirmi per un paio di mesi che io ero l'uomo della sua vita, che non era mai stata bene cosi con una persona ... che si sentiva viva, finalmente viva... che desiderava un figlio da me e voleva ci sposassimo... Dopo esattamente una settimana mi ha lasciato dicendo che voleva vivere la sua vita, che preferiva i suoi amici a me e che si sentiva incatenata... Io a quel punto ho chiamato un esorcista e l'ho sparata a fare in ....beeep!!

    Quindi ti assicura che la tua toria e carina, scorre bene e molto vicina alla realta :-)

    Il Lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E bravo Lupo! Diglielo anche tu a questa fanciulla che il suo racconto non è poi così strano. Che nella vita capita questo e altro. Anche di peggio!
      Mannaggia Maira..... :)))

      Elimina
    2. Lupo mi dispiace, spero solo tu non ci abbia sofferto troppo... Ecco, ora vorrei essere nella testa della tua ex e sapere se, ogni tanto, ancora ti pensa... Boh?
      Comunque fidati, anche voi maschietti non siete per niente normali, delle volte...
      Patricia, in effetti è vero, ne succedono di mille colori!!!

      Maira

      Elimina
    3. Maira nel momento e' stata un po' una botta sai? Con Lei ero uscito da un brutto periodo e iniziavo di nuiovo a stare meglio..... praticamente quella "simpatica" ragazza mi ha riscagliato nel "buio"... ma che dire.. .e' andata cosi e per fortuna che e' successo prima che si compisse ualcosa di irreparabile... Quello che so e' che si e' pentita, abbiamo conoscenze in comune che mi hanno cercato di far capire che ci aveva ripensato ... beh dopo il TSO ci credo... ;-)

      Mi permetto di dire commentando commenti sotto di Patricia e GiusI che hanno una grande ragione... uno sul fatto che se e' sincero un Ti amo puo' uscire dopo poco... poi crescerà ma in qualche modo deve nascere no? Si puo' dire che un seme che germoglia non diventi una pianta... no... certo qualcuno puo' passare e calpestarlo... ma non e' colpa del seme.. .lui si sentiva gia pianta :-) ... due... il racconto non l'ho ancora letto tutto ma mi pare ben scritto e assolutamente coerente con la vita reale ( come a mie spese ti ho dimostrato ;-) )

      Un abbraccio grande...

      Il lupo

      Elimina
    4. Beh per fortuna certe cose poi passano... E, a questo punto, peggio per lei...
      Grazie comunque, la metafora del seme è molto bella...

      Maira

      Elimina
    5. Anche giusta Maira.
      Grazie Lupo!

      Elimina
    6. Ragazze con tutte ste "coccole" mi fate arrossire il pelo ;-)

      Elimina
  2. ahahahaah beh dai, è divertente. Si potrebbe paragonare con i racconti che piacciono alle ragazzine d' oggi.
    Ho scritto "i racconti che piacciono" e non "i racconti che scrivono" perché i giovani di questa ultima generazione non danno più tanto spazio alla loro fantasia. Certo, ce ne saranno, ma non come prima, visto che - come hai scritto anche tu - a 11 anni non perdono tempo a scrivere i propri pensieri, ma a sfogare i propri istinti.

    Ciao Maira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non è meglio scrivere Daniele?

      Elimina
    2. Si, sarebbe meglio scrivere...
      Ma non solo... Disegnare, cantare a squarciagola, sognare davanti ad un film...
      Io a 11 anni ero una piccola grande "babba"... Le ragazzine di oggi (non tutte grazie a Dio) sembrano delle fulminate...
      Quest'anno ho passato la notte di San Lorenzo al mare. Una ragazza di 11 anni era, nella stessa tenda con tre ragazzi coetanei, a farsi le canne... e poi non so cos'altro...
      Giuro che ho paura, chissà quando avrò dei figli che mamma rompiballe sarò!

      Maira

      Elimina
    3. eh certo non credi sia colpa dell'eccessivo permessivismo dei genitori ?? oppure perchè si devono fare i cavoli loro e lasciano in giro i ragazzi??? ci vuole molta fatica a crescere un bambino ....e molto spirito di sacrificio... ma i risultati si ottengono !!!

      Elimina
    4. Io ce la metterò tutta... Spero solo di esserne all'altezza, senza però essere troppo opprimente come i miei sono stati con me...

      Maira

      Elimina
    5. Patricia, eccome se è meglio scrivere! Specie quando si ha qualcosa da dire, da pensare e che ci fa riflettere. Invece che sopprimerla, dobbiamo esprimerla.

      babba?!?! Che essere babba? O__o
      Infatti scrivi giustissimo! Io sin da piccolo sfogavo i pensieri non solo scrivendo, ma anche disegnando, costruendo, inventando. Ovviamente trovando un equilibrio fra pensiero ed azione.
      Quella ragazzina di 11 anni non ha vissuto l' attimo e non conoscerà l' emozione e lo stupore che genera una notte stellata del genere.

      giusi_g i genitori non debbono imporre ai loro figli, perché imporre equivale a invitarli a fare proprio l' opposto. Il troppo permessivismo può far credere loro che il mondo sia senza regole.
      Bisogna insegnare il rispetto per la vita propria e per la vita altrui, e far capire che ogni azione porterà conseguenze non solo sugli altri, ma anche sulla loro pelle, siano positive o negative.

      I figli debbono sbagliare, ma per mano loro, così potranno imparare dai loro errori e non potranno prendersela con altri per le scelte errate, ma con sè stessi, capendo come agire di volta in volta, di sbaglio in sbaglio.

      Elimina
    6. Saggio Daniele!
      I genitori devono essere vicini e con l'occhio pronto a vedere cosa non va per intervenire ma lasciare anche una certa libertà. Le imposizioni non fanno altro che aumentare o la ribellione o traumi pscologici, a seconda delle disposizioni di oguno.

      Elimina
    7. Daniele, Babba means fessa, stupidina, ingenua, con la testa tra le nuvole...
      Deriva da babbare, che vuol dire appunto dormire ad occhi aperti, non essere attenta...
      Non so come spiegarti, è un termine che qui in Puglia ha vari significati, a volte cambiano anche a seconda del tono della voce...
      Il termine babbo indica comunque, in generale una persona poco sveglia...

      Per il resto, d'accordissimo con voi

      Maira

      Elimina
    8. Brava Patricia. Che mamma!! Siori e sioreee... la mitica mamma gatta Patricia!
      D-: mamma gatta?! Catwoman? Catmum?

      Maira
      aaaah capito.
      Eppure io sono pugliese e non la conosco proprio quella parola! O___o
      Vabbé che non è che abbia parlato così spesso il dialetto, ... però non l' ho mai sentita
      :O

      Elimina
    9. Daniele, di dove sei di preciso?

      Elimina
    10. Andria, però sono anni che vivo a Cagliari.
      Tu di dove sei?

      Elimina
    11. Io Mesagne, provincia di Brindisi...
      Ora non so se anche da quelle parti si dice "babba", sicuramente a Brindisi, Taranto e Lecce si...

      Maira

      Elimina
    12. Sinceramente non lo ricordo proprio....
      ho come un reset di memoria a breve e medio termine.
      O__o

      Ah beh i dialetti già cambiano a distanza di 10 km ( i paesi dell' ex provincia di Bari hanno ognuno il proprio dialetto ) figuriamoci di città così distanti

      Elimina
    13. @ oh piacere Daniele ... certo che è come hai detto sui figli ....ho cercato di correggere quello che ritenevo sbagliato nei metodi dei miei ... verso mio figlio e sono stata fortunata per ora ....ma come dicevo non è semplice ... un saluto

      @ Maira ... per certi versi potrei essere "babba" come te !!!!

      Elimina
    14. Semplice Giusi? Cosa significa semplice???
      Sai cosa ho scoperto negli anni? Che è semplicissimo ma solo per chi di figli non ne ha!
      Dani, non parlo di te che sei tu... potresti essere tu nostro figlio!!!!

      Elimina
    15. Brava! E per aver riscontro, dovrai attendere che i tuoi figli saranno grandi. O sono già grandi?
      O_o
      Ciao Giusi!

      @Patricia
      ahahaha ma nooo siete giovanissime! Ma che figlio! d-:
      Certo, nell' agire è più difficile, ma ecco perché bisogna capire bene cosa comporti fare figli prima di farli. Se ci sono adulti con problemi, adulti assassini, adulti violenti, adulti suicidi, adulti depressi, adulti deboli, la colpa è sempre di come son stati cresciuti.

      Ricordiamoci che gli adulti di oggi sono i bambini di ieri.

      Ciao Patriii

      Elimina
    16. @ Daniele ...certo si mio figlio ha 33 anni ... sono io che apprendo da lui ora ... ed è una gioia immensa ... un abbraccio

      Elimina
  3. Maira ma che problemi ti fai??? la storia poteva essere molto veritiera ... quello che potrebbe davvero succedere e a volte succede molto di peggio ...nella vita di tutti i giorni .... sei stata brava secondo me, moderna al punto giusto, non spregiudicata , non volgare ... a volta la trama di certi film sono molto più banali.....ma che ti frega sulla morale .... sulla correttezza dei comportamenti... mica è storia vera ..... confermo io me lo stampo il tuo racconto .... metti che diventi famosa ....Bacioooooooo

    ma per caso vorresti fare una seconda serie
    ERRORI II La vendetta !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi la penso come te e sotto ho anche sgridato la fanciulla!!!
      STe ragazze moderne!!!! Quando avranno la nostra età capiranno che un briciolo di romanticismo nella vita serve. Mica solo il pepe!

      Elimina
    2. senti ma io sono una regazzina .... sto regredendo ... ringiovanisco ogni giorno che passa ;)) quindi mi dispiace per la tua età ahahahahah l

      Elimina
    3. Patricia, Giusi vuol dire "parla per te" :)
      In ogni caso stampalo pure, Giusi. Ma mettiti l'anima in pace, non diventerò mai famosa...
      Comunque il romanticismo si, ci vuole... Una volta ero taaanto romantica... :/

      Maira

      Elimina
    4. L'avevo capito Maira ahahahhahaahahahahh
      Il fatto è che Giusi non sa che è dal 2010 che io compio 49 anni... e lei ringiovanisce! Per me non sono mai scoccati i 50 ahahahahahahahahahahahahhahaah

      No, non disturbatevi. Il 118 lo chiamo da sola! :P) ahahahahahahahh

      Elimina
    5. per me è terapeutico ... dire qualche cavolata al giorno ... funziona alla grande ... <3
      grrrrrr sei più giovane ....ma non dirlo in giro ;)
      ma ti dirò non importa granchè ....
      uaooooo che bello però ....questo tuo post Maira è un botta è risposta ....
      interessante .... ciao a tutti

      Elimina
  4. Mairaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!
    Adesso ti sgrido! :P)
    Hai scritto....
    Mi ricordo che Nico mi disse "Ti Amo" relativamente presto. Io mi incazzai e non gli parlai per una settimana. Ma insomma, ma che razza di persona dice "Ti Amo" dopo un paio di mesi? Non una persona seria. Oddio, ci è andata bene che dopo sei anni stiamo ancora insieme, ma se fosse finita? Avrebbe sprecato un Ti Amo per niente...

    Ma una tiratina d'orecchie??? Ma lo sai che l'amore nasce così, qunado decide lui e no qunado vogliamo noi? Ma bambina mia, capisco nonn amare le smancerie ma se una persona ti ama e sarà meglio che almeno una volta te lo dica!!!! Troppo presto? Forse per te ma non per lui! Se fosse finita? Può capitare ma nel momento in cui lui ti ha detto ti amo, ti amava...
    Ricorda! Un ti amo detto col cuore e convinti non è mai sprecato!

    Non ti piace ciò che hai scritto? (seconda tiratina d'orecchie :P).
    Nessun problema! Lascia decantare il tuo racconto per una settimana, un mese... poi ne fai una copia e la modifichi.
    Noi siamo qui e la leggeremo volentieri!

    Bambina mia! Capisco che i problemi ti abbiano fatta crescere troppo in fretta ma, credimi, un poco di romanticismo nella vita ci vuole. Non troppo. un poco!

    E adesso che ho finito di sgridarti... ti mando un bacione anche se ti muzzicherei... ahhahhahahahah
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Patricia, mi farei "muzzicare" volentieri :)
      In ogni caso mi hai fatto riflettere su quanto sono stata stronza, all'epoca, con Nico... :(

      Grazie!

      Maira

      Elimina
    2. Stronza... diciamo un po' prepotente? Un po' impaurita dalla ppossibilità che il rapporto si rompesse?
      Comunque, nonostante tutto, hai visto che aveva ragione lui?

      Elimina
    3. Mi intrufolo qui, e quoto Patricia per le varie tirate di orecchie..

      La vita a volte fa proprio schifo...
      Un giorno ti svegli e vedi solo nero, ma è la persona che ti sta accanto, quella persona che ti amava ancora prima di rendersene conto davvero. E' lei che ti aiuterà a vedere un po' meno nero..

      Parlo per esperienza personale.
      Io e l'ing ci siamo fidanzati a 14 anni e quest'anno sono 11 che stiamo insieme..
      Ogni volta che ho avuto dei problemi lui era accanto a me, a partire dai problemi di una ragazzina, ai problemi di una donna...

      Quindi ora digli TI AMO, e diglielo ogni giorno!!

      un bacione
      Sara
      This is Sara

      Elimina
    4. Sara, io glielo dico TI AMO, ora... Certo, non ogni giorno...
      E so che è grazie a lui se ho superato tanti momenti bui... e lo stesso vale per lui...
      Tutti ci dicono che ne abbiamo passate troppe insieme, che è amore vero perché nessun ostacolo ci ha mai separati... Io ora, col senno di poi, ricordo solo il bello della nostra relazione... O meglio ricordo tutto, ma non so perché prevale sempre il buono...
      Grazie Sara... E un forte in bocca al lupo a te e l'ing :D

      Maira

      Elimina
    5. Crepi il lupo!!
      Ah quasi dimenticavo... Non smettere mai di scrivere!!
      Hai una dote che un po' ti invidio.. Di un invidia sana!!

      Un bacione enorme

      Elimina
  5. Porca miseria... ma chi ci riesce a starvi dietro a Voi?? Un'ora fa c'erano 2 post.... ora pare l'elenco del telefono..... Ehi Ehi io sono un "vecchio" lupo.... piano i mi friggete 1uei 2 neuroni che mi sono rimasti ;-)

    Il Lupo Stordito.... . . .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Lupo, lo sai che stare dietro alle donne quando cianciano... :)))

      Elimina
    2. Eppure cavoli Patricia ho una certa esperienza... ma ascoltare si può' far finta... leggere no ;-)

      Elimina
    3. Far finta di ascoltare e annuire automaticamente è specialità tipicamente maschile :P) ahahahahaha
      e prima che tu mi chieda se ho esperienza in proposito ti rispondo di sì... trentun anni quasi di matrimonio quindi... ahahahhahaahahahahahh

      Elimina
  6. Ahahahah... Maira è fortissimo questo post, mi è piaciuto il tuo modo giovanile di esprimerti e i commenti a botta e risposta di tutti, tra l'altro ridendo e scherzando avete messo in ballo e sviscerato argomenti non da poco.
    Maira l'aggettivo babba è bellissimo, ma non è che quando hanno tradotto il termine Babbani in Herry Potter si sono ispirati al vostro dialetto?
    Non mi aspetto una risposta, però nel leggere il romanzo, trovi che questo termine in quel contesto è veramente appropriato e calzante.
    Domani vado a leggere il racconto che hai scritto, ho letto forse tempo fa l'inizio, è la storia delle mail sul computer?
    Credevo fosse finita lì.
    Sono stata assorbita dal mondo reale e lontana dal mondo virtuale per un tot di giorni.
    Maira se già amavi scrivere, perché tarparti le ali, è bello liberare la mente e la fantasia, se hai delle storie scrivile, più scrivi più si arrotano le storie e la scrittura.
    Dai facci sognare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai letto Harry Potter né guardato i film... Però chissà, magari l'etimologia è la stessa :)
      Grazie per il consiglio, spero di rimettermi in gioco, ogni tanto :D

      Maira

      Elimina
    2. Brava Anna Maria! Perchè non darsi una possibilità e poi un'altra e un'altra ancora???

      Elimina
  7. Bene, nei prossimi giorni mi leggo tutto perchè sono troppo curiosa...
    Siccome sono stagionatella ho deciso che me lo stampo, mi stanca meno a vista.

    Ah... a tale proposito ti mando un emmepi su fb!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ho letto prima il messaggio su Facebook, ora il commento... Ti ringrazio!!!
      Ci penserò :*

      Maira

      Elimina
  8. Ciao, arrivo dal blog della Impe. Anche io da ragazza scrivevo. Raccontini, poesie... ora più che altro scrivo nella mia testa mentre sono nel dormiveglia, ma il giorno dopo la chiarezza cristallina con la quale vedo le mie trame nel sonno scompare totalmente :-( bizzarrie dell'ispirazione.
    Leggerò il tuo racconto con piacere!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Tu sei la "blogger del rasoio"?!?!? :D
      Piacere di conoscerti, grazie per essere qui...

      Maira

      Elimina
  9. Maira, sii esigente ma continua pure a scrivere!
    E se ti dicessi che la vita vera offre certe cazzzzzzate esagerate ogni tanto e che il tuo racconto sfiora la realtà più di quanto credi?

    Ora, ti racconterei di come un mio storico ex sia riuscito a tenere in segreto la sua doppia vita per ben 6 anni! Lo so, ero una stupida, giovanotta, romantica, nerd di quelle perse fra i libri... ma è la verità, 6 anni di cavolate! :D

    Purtroppo, Moccia ha già portato pure in cinema una storia molto simile alla storia improbabile e sdolcinata che avrei da raccontargli, altrimenti gli potrei proporre tutte le stronzate da melodrama che mi son successe... ad esempio quelle che l'ex in questione ha fatto, tipo inviarmi una lettera (email) lunghissima mezz'ora prima del suo matrimonio o di tutte le cartoline che mi inviò da NY in pieno viaggio di nozze!!!

    Ma dico io, la ragazza-neomoglie dove cavolo era con la testa per non vedere niente???? La cosa bella è che si è volatilizzato quando, molti anni dopo, ho fatto rispondere a mio marito ad un suo tentativo di contatto!

    Scrivi, scrivi e vedrai che non c'è limite all'assurdità!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mio Dio!!! Questa le batte tutte, credo!
      Mi dispiace che tu ci abbia perso tanti anni di vita dietro a questo stronzo... Per fortuna poi hai trovato l'uomo con cui costruirti una famiglia bellissima :) e anche se a volte ti fa incavolare, sei stata molto fortunata...

      Maira

      Elimina
    2. Purtroppo, quando cresci acqua e sapone, tipica ragazza di provincia e studiosetta a guardare i libri con amore, sei molto meno attenta e furba di quanto vorresti essere! I sei anni persi sono solo una piccola parte del dispiacere, i risvolti sono stati duri, ho perso molto la stima di me e il mio povero marito ha sudato sette camice per convincermi di non essere impegnato con nessun'altra prima di avere un'appuntamento... e poi mi è andata davvero bene! :)))

      Tu però scrivi eh, e fatti un disco back up per i tuoi racconti!!!
      :)))

      Elimina
    3. Poverino! L'importante è che ci sia riuscito ;D
      Grazie comunque

      Maira

      Elimina
  10. "Farci venire la carie ai denti " è da manuale, mia cara..
    Penso che a parte i blog passati, o le storie narrate a scuola( a quasi tutte le persone dotate di fantasia vengono in mente e scrivono e scrivono) , e scrivere sull'amore e sui comportamenti giusti o sbagliati che siano, è una cosa veramente difficoltosissima. Le reazioni o sensazioni che ci portano ad avere atteggiamenti discutibili o troppo lassisti o troppo severi, è sempre in agguato e allora?...Mah prendiamola un po' come viene e non ci facciamo troppe elucubrazioni mentali..Magari chissà..
    Buona notte adorabile fanciulla!

    RispondiElimina
  11. Haha molto carino e divertente il post..devo dire che il tuo blog mi piace davvero molto..è molto bello.
    Se ti va passa da me a dare un occhiata al mio nuovo post e inoltre potremmo seguirci a vicenda :)

    http://theunbearablelightnessofs.blogspot.it/2015/09/shot-me-downbag-bag.html?m=1

    RispondiElimina
  12. Ma come me lo stronchi subito il tuo racconto! Però il post mi piace, divertente sentirti "tornare sui tuoi passi"...
    Ma mica mica sei un pò timida tu?
    Ragione al Lupo... la vita è più crudele di quanto i racconti possano raccontare...sigh
    Ragione alla Patry su tutto!
    Scrivere è sempre meglio che non scrivere.
    Se un racconto ha bisogno di uscire bisogna permetterglielo...serve raccontare, serve leggere racconti, serve non desinare le parole o lasciarle relegate alla necessità.
    Un grande bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabi!!! La penso come te, semmai arriverà qualche altro racconto, lo lascerò uscire tranquillamente :)

      Maira

      Elimina
  13. Sto girovagando per il tuo blog e mi perdo tra i post... Ma qual è il racconto di cui parli? Adesso lo trovo... Mi hai troppo incuriosito :)

    RispondiElimina

Lasciate un'impronta nella mia stanza!