giovedì 10 settembre 2015

Errori VII

Alla porta apparve un uomo. Pochi capelli, sguardo da bamboccione. Dimostrava cinquant'anni, ne aveva poco più di una trentina. Era il fratello maggiore.

"Buonasera. C'è Alessandro?"

"Te lo chiamo subito. Alessandrooooo!!!"

"Sarebbe comoda una pensilina. Per la pioggia intendo"

Lui non colse.

Arrivò Alessandro.

"Ciaooo!!! Ma idiota, non vedi che piove? Entra, ti stai bagnando tutta!"

Il fratello si scusò bisbigliando qualcosa, ma lei non ci fece caso.

"Buonasera" salutò lei togliendosi il cappotto.

"Dallo a me. Lei è Daniela. Lui è mio fratello Riccardo".

Non fecero in tempo a presentarsi, lui la prese per mano e le disse "Vieni in mansarda, ero di là, al computer. Ti stavo scrivendo. Avevo voglia di vederti, stavo per proporti un caffé al bar. Però preferisco che tu sia qui. Aspetta, vado a prenderti un asciugamani, quel coglione non lo capisco proprio..."

Lei non disse niente.


Lui tornò con un asciugamani.

"Parli poco!"

"In realtà parlo troppo, aspetta che prenda confidenza!"

"Almeno prima scrivevi, anche tanto... ora nemmeno quello"

"Mmm!" borbottò guardandolo di traverso...

Lui le mise teneramente l'asciugamani in testa e iniziò a strofinarglielo sui capelli. Lei rise, poi lo spostò dal viso e lo baciò.

Pensò alla tisana alla mela verde lasciata sul tavolo. Ormai era da buttare. Chissà se a lui sarebbe piaciuta...

Lui si fermò. Voleva guardarla. Con i capelli umidi era stupenda. La baciò ancora, con più passione, accarezzandole i capelli e sfiorandole la schiena e i fianchi.

Smise ancora... La guardò di nuovo. Si sedette sul divanetto e la trascinò facendola sedere su di se. Lei tolse le scarpe e appoggiò i piedi sul divano, accanto a lui. Per stare più comoda, o forse per accucciarsi meglio tra le sue braccia.

Sarebbero rimasti lì a baciarsi all'infinito...

Era un'errore? Forse. Però era meraviglioso.

24 commenti:

  1. Maira, birichina... la prossima puntata è vietata ai minori di 18 anni?
    Avvisami eh, perchè se è così...non la posso leggere ahahahahhaahahahhaahh

    Ben strutturato. Continua continua, stella....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patricia cara, per la gioia di Giusi (e anche tua, ammettilo :P) si, credo proprio che i prossimi post saranno un po' troppo spinti :D
      Grazie!

      Maira

      Elimina
  2. Abbè....ma come si fa a resistere!!!! Curiosità a mille!!!
    E mannaggia hai detto una verità prodondissima... certi errori sono davvero meravigliosi ;-D
    Un bacio <3

    RispondiElimina
  3. Se è meraviglioso non è mai un errore.....aspetto la prossima puntata. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta!
      Mi hai ricordato una stupenda canzone di Raf... Anche se il senso era un po' diverso

      Maira

      Elimina
  4. e qua prende una piega v.m. ......e vabbè.... ce tocca Patricia ...
    domani sera prima la camomilla poi leggo ...ada una certa età i temporali fanno male ...
    te l'ho detto che lei pensa a spiaccicargli la tisana sui capelli ... ha visto che ha la forfora ....
    benedetta ragazza ... buona notte ... faccio una torta ....qua non piove ....;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ... non devi assolutamente pensar male ...non mi piace l'erotismo .... solo puro romanticismo...emozioni ... sono ancora la classica persona che arrossisce e si volta per non violare l'intimità di altri .... ma sto al gioco ...!!!

      Elimina
    2. Giusi scherzavo... :)
      A me ad esempio l'erotismo piace, il porno no.
      L'erotismo è sensuale e romantico... Il porno è volgare e sporco...
      Anch'io arrossisco. I parenti di Nico, abituati ad un linguaggio mooolto lontano dal mio, mi prendono sempre in giro per questo. Io dico sempre che non è vero, che non mi scandalizzo. Ma in realtà non è che mi scandalizzo, mi da semplicemente fastidio la volgarità. Penso che certi discorsi non vadano MAI affrontati in pubblico. Ognuno nel suo intimo.
      Poi può darsi che sia io la strana, boh?

      Comunque Giusi, non volevo darvi delle pervertite, era solo per scherzare... Scusami se mi sono espressa male :/

      Maira

      Elimina
    3. ma.... ma.... mica sono offesa ....scudami di che ???

      Elimina
  5. Maira... tranquilla!!!!!!!!!!!!!!
    Le diversamente giovani sono ancora più curiose..... ahahahahahahahhahahahah sai, passando gli anni magari una non si ricorda più di certi particolari...... ahahahahahahahahahah parlo per me ovvio, per Giusi non so!
    Ciao bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e qua ti voglio cara Patricia ... mica avremo bisogno del ricordo?? .... in un unione ogni giorno ... è un susseguirsi ... un imparare a capirsi ed amare sempre più ....ti ricordi la frase +di ieri e - di domani .... ecco.... è così .... quindi ogni giorno diverso, nuovo, migliore ....visto che sviolinata ti ho fatto ??' :))

      Elimina
    2. Il ricordo di tanti anni fa... quando le cose erano appunto diverse da oggi.
      Maira non lo sa ancora.Troppo giovane la fanciullina! :) Ma noi due che abbiamo qualche anno in più d'età e di matrimonio alle spalle sappiamo benissimo che le cose cambiano. E' vero che ogni giorno si impara sempre qualcosa di nuovo sul partner, su noi stessi, sulla vita a due... però a lungo andare forse il ricordo dei primi anni di matrimonio, lo spirito che avevamo, la passione, l'incoscienza di allora,. eh.. quelli li dimentichiamo!

      Elimina
    3. Io penso che forse la vita, i comportamenti possano cambiare, ma i sentimenti no. O meglio si trasformano, cambia il nostro modo di approcciarci al partner, ma non vuol dire che ciò che proviamo sia meno intenso del passato...
      C'è una canzone che mi piace da morire, mi fa anche commuovere (oggi i commenti mi ricordano sempre canzoni, non so perché). Si chiama Amoreterno, è di Pierdavide Carone (lo so, Amici di Maria De Filippi non è un gran programma, ma per tre o quattro anni l'ho seguito, e Carone credo sia uno dei più bravi cantautori d'Italia... Ma vabbé, passiamo oltre...)
      Dicevo, in questa canzone c'è una specie di ritorno al passato, partendo dai cinquant'anni dopo il primo bacio dei protagonisti, passando per i trenta, per i dieci, fino ad arrivare al giorno successivo. Si parla di tradimenti carnali, di divorzio scampato... I comportamenti dei protagonisti cambiano in ogni strofa, ma c'è sempre una cosa a cui si ritorna sempre, il ricordo di quel primo bacio, quel giorno a Milano...
      Per questo dico, cambia l'approccio, cambiano le circostanza, ma non i sentimenti...

      Maira

      Elimina
    4. I sentimenti diventano più profondi e meno passionali. Gli anni portano a questo.
      Non cambia al0amore in sè, cambia il modo di viverlo.
      Ciao stella!

      Elimina
  6. ciao Maira, complimenti!
    vado a leggere ciò che mi son persa....
    buon we
    simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai pure, Simona! Buona settimana!

      Maira

      Elimina
  7. Ma che rrromanticiiii!!! CHE BEEELLOOO... Mi piaceeee!!!...Ahhhh! E sono follemente innamorata di lui 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io no... Troppo dolce e allo stesso tempo banale... :)

      Maira

      Elimina
    2. Banale????... è banale un uomo che ti accoglie in casa sua dopo che gli sei piombata mentre fuori piove e si preoccupa di andare a prendere un asciugamano e addirittura ti asciuga e, meraviglia di tutte le meraviglie, ti dice che parli poco e che almeno una volta gli scrivevi tanto?????... Ah bella!!!: o c'hai n'uomo così, e tientelo stretto, oppure non hai ancora afferrato la vera essenza maschile... ihihihihihihihihiihihi..

      Comunque, il tuo racconto "mi è arrivato", tanto!, e se conti che l'ho letto all'una di notte stracotta e con la capacità di prestare attenzione solo a qualcosa di veramente piacevole e interessante...

      L'ispirazione ce l'avrai pure una volta ogni tanto, ma quando ce l'hai... ;)))

      Elimina
    3. P.S. W GLI UOMINI DOLCI! Nella giusta misura, ovvio...

      Elimina
    4. Ma grazieee!!! Guarda detto da te mi mette imbarazzo perché tu sei troooppo brava, e quindi ti ringrazio davvero tanto...
      Bacioni!

      Maira

      Elimina

Lasciate un'impronta nella mia stanza!