mercoledì 23 settembre 2015

Farsi aiutare o no? Fidatevi, NO!

Non mi è mai piaciuto dover chiedere aiuto a qualcuno.

Ho sempre immaginato il mio futuro con una casa tutta mia, pagata con i miei soldi e i miei sacrifici.
Magari pagando un mutuo, ma comunque sudandomela.

Col tempo ho visto svanire il sogno di una casa di proprietà, e ho pensato che sarei vissuta per sempre in affitto.

Fin quando il papà del Sergente non gli dice che vuole comprargli casa.

Ovviamente budget limitatissimo... ci adeguiamo, e anziché una grande casa in campagna con stanze ben disposte e con giardino e orto, ci accontentiamo di una casa abbastanza grande si, ma con stanze disposte alla ***** di cane, senza giardino né orto (ma in compenso con una mansarda e un terrazzo che, se ben curati, saranno da sogno, diciamolo *_* ).
Pagata 46000€.

Ovviamente era da ristrutturare.

Oggi mi sento dire che dovremmo risparmiare di più perché stiamo spendendo troppo per ristrutturarla...

Vado a farmi i conti e sono stati spesi:

- 3500€ di pittura della facciata e ristrutturazione del balcone. Purtroppo la gatta frettolosa fa i figli ciechi, si sa, e di certo fermarsi a due preventivi non è molto intelligente dato che a casa dei miei che ha il prospetto grande quasi il doppio, il balcone rifatto da capo (e non ristrutturato) e l'intonacatura di tutta la facciata venne 1000€... Comunque non siamo stati noi a non voler fare altri preventivi, sia chiaro, quindi non siamo stati noi a non voler risparmiare.

- 740€ Idraulico1, che era davvero incasinato e aveva bisogno di lavorare, solo che ci ha fregati alla grande. O almeno LI ha fregati alla grande, di rinculo ha fregato anche me che pagherò le bollette.
Questo ci dice che una caldaia buona che va bene per l'esterno o per l'interno viene 630€ più 70€ di materiale che serve sempre per la caldaia (non fateci caso, oggi mi esprimo davvero male). Ci assicura che è efficiente, a risparmio energetico, ecc ecc...
Ovviamente loro (quando dico loro mi riferisco a Nico e al padre) si fidano ciecamente e gliela fanno comprare.
Ma com'è possibile, dico io, che le caldaie buone costino a tutti tra i 1000€ e i 1200€, e questo ce ne proponga una da 700€?
Ma il parere di una cretina conta ben poco, quindi procedono, dicendomi che non ne capisco niente.
Finale? Mi informo sulla caldaia, è un catorcio. Consumerà un sacco, e inoltre non è dotata di una specie di protezione interna che serve a ripararla dai fulmini. Praticamente se mai si dovesse scatenare un temporale mentre siamo fuori casa e non potremmo staccare la caldaia, saremo nella merda perché ci toccherà, poi, comprarne una buona e costosa. Che poi in tutto questo non ho capito perché la caldaia debba avere una protezione diversa da quella del resto della casa, insomma il normale impianto di massa non va bene? Vabbé, non ci capisco una cippa... Nel frattempo dovremmo fare l'elemosina per pagare le bollette del gas, che chissà quanto saranno alte!
Andiamo nel negozio dove è stata acquistata (per chiedere se potevamo cambiarla mettendo di tasca nostra la differenza), e ci vado con lo scontrino di 700€ datoci da Idraulico1 a prova della sua onestà, e scopriamo che il catorcio costava 460€ incluso l'altro materiale, e quando chiediamo come mai era stato emesso uno scontrino più alto, ci viene detto che quel giorno Idraulico1 acquistò altre cose e fece battere tutto sullo stesso scontrino.
Bene. Lo mandano a quel paese regalandogli (oltre ai soldi che lui aveva rubato) altri 40€ per la giornata di lavoro che aveva fatto (lui ne pretendeva almeno 60€).

- 900€ Idraulico2, di cui 450€ di materiale (stavolta sono andati a comprarlo insieme) e 450€ di lavoro. Che ci sarà di male? Niente, per carità, può sembrare un prezzo onesto (anche se ha solo fatto l'impianto in mansarda, per la cucina e per l'acqua) se non fosse che è stato Nico a fargli tutte le tracce e che lui aveva chiesto 40€ a giornata. Ora voi penserete, giustamente, che lui abbia lavorato almeno undici giorni a casa! No, ne ha lavorati quattro. Quattro, capite? Praticamente anziché prendere 40€ a giornata ne ha presi 112,50€. E sapete perché? Perché Nico si è azzardato a chiedergli di aggiungere lo scarico per la lavatrice (circa 70cm di aggiunta) e un rubinetto fuori. Praticamente quest'aggiunta per lo scarico e un rubinetto (escluso il materiale e le tracce fatte comunque sempre da Nico) sono costati la modica cifra di 290€. Ripeto, 290€ solo di manodopera, anzi metà manodopera!
Alla faccia dello scarico della lavatrice, quasi quasi ci mettevo un tubo che scaricasse direttamente nel lavatoio, come si usava in passato!
Ma sono solo chiacchiere, in realtà anche questo ci ha fregati alla grande. Amico del padre di Nico, sia chiaro. Aveva preventivato 40€ al giorno per amicizia.
Mah...

- 1100€ per la copertura della mansarda con dei pannelli coibentanti (spesa giusta e onesta)

- 120€ per due lavatoi con mobile acquistati in offerta al Leroy Merlin

- 540€ per rifare l'impianto elettrico e l'impianto tv in tutta casa e su in mansarda (per fortuna Nico ha fatto tutto da se essendo elettricista), e per acquistare tutto il materiale edile necessario alla ristrutturazione.

Per un totale di 6840€ 

Vi sembra molto?

A me pare che ci stiamo accontentando parecchio per risparmiare e non farlo svenare, se consideriamo anche che andrebbe rifatto il pavimento della mansarda e del balcone, andrebbero rifatte tutte le porte interne ed esterne, la grande vetrata su in mansarda, il bagno grande e il bagno piccolo che hanno sanitari vecchi e le piastrelle non in ottime condizioni, alcune finestre, alcune tapparelle...
Queste cose le faremo piano piano, da soli. Si, si, sarebbe bello se fosse vero. Nel duemilaecredici magari... La verità è che dovendo vivere con i miei mille euro di stipendio non ci rimarrà mai abbastanza da sistemare tutte queste cose... E la casa resterà sempre arrangiata...

Insomma, la conclusione?

Avrei preferito andare a vivere in quel bel bilocale a 200€ al mese nel centro storico. Una camera, un bagno, un ripostiglio e una cucina abbastanza grande per metterci anche un salottino. Avrei speso meno di mille euro per arredarlo e non avrei dovuto dire grazie a nessuno.
Insomma: sfigata, squattrinata, costretta a pulire ogni giorno il terrazzo per via dei piccioni che mi avrebbero scagazzato ovunque, ma almeno indipendente.

L'ho sempre detto io, sapevo che sarei giunta a questa situazione di malessere per questa cavolo di casa... Io ho sempre pensato che le cose vanno fatte per bene, altrimenti è meglio non farle proprio...

Oh, chiamatemi pure ingrata, ma mi sta venendo la nausea a pensare di dover stare una vita in una casa che sto iniziando ad odiare prima di viverci...


Maira

14 commenti:

  1. Non fare così...sei solo stanca è successo anche a me...vedrai che tra passerà e scoprirai la tua casa sarà più bella che mai e comincerai ad apprezzare tutti gli sforzi fatti :) Baci :) ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che sia solo nervosismo? Lo spero... Oggi veramente, fucilerei tutti :/

      Maira

      Elimina
  2. Concordo con Vivi, Maira,
    Adesso sei stanca stanca stanca. Quando ci abiterai e sistemerai i mobili come vorrai tu... quel soprammobile che sta bene lì.. quella bambola che ti aveva regalato una cara amica là.. le tendine come piacciono a te.. la sentirai più tua.
    Adesso, respira a fondo e cerca di riosarti un po'... su fanciulla, Coraggio!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero guarda... Se lo dite voi mi fido :)

      Maira

      Elimina
  3. La mamma di una mia amica diceva sempre: una mente stanca vede tutto nero!
    Fai bene a sfogarti, perchè secondo me aiuta sempre non tenersi tutto dentro, però sono più che certa che quando ti vedrai nella tua casetta con il tuo amore cambierai idea e anche con pochi soldi piano piano riuscirai a renderla bella e accogliente, magari non esattamente come la vorresti, ma ti piacerà vedrai! E poi la necessità aguzza l'ingegno, sono certa che ti verranno un sacco di idee carine per supplire a ciò che non ti piace!
    Un abbraccio
    (Comunque gli idraulici in questo caso avrei voluto fucilarli anch'io!!!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero davvero, il fatto che tutte me lo diciate mi rincuora davvero tanto...
      Grazie mille!

      Maira

      Elimina
  4. Capisco la situazione.. Noi non conviviamo anche per questo motivo.
    Non mi piace chiedere a qualcuno di fare qualcosa per me.. e spessp se ci sono in mezzo i soldi è ancora peggio!!

    Buona fortuna tesoro per tutto!!

    un bacione
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, esattamente ciò che intendevo...

      Maira

      Elimina
  5. ciao maira, quando metterai piede nella tua casa..vedrai che rinascerà l'amore:)

    RispondiElimina
  6. Io ti capisco perché non avrei mai 'sopportato' qualcuno mi pagasse qualcosa (e se poi me lo fanno pesare? potrei farne una malattia) però ho imparato anche che bisogna un po' fregarsene. Non hai rubato nulla e vi è stato donato qualcosa...pigliatelo e tenetelo; ad andare via fate sempre in tempo.
    Credo non abbiate speso molto, stai tranquilla. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io lo penso... ma forse qualcuno non la pensa allo stesso modo...

      Maira

      Elimina
  7. Anche io nel club delle "faccio tutto da sola"... ed infatti sola sto ;-D
    Spero che nel frattempo la situazione sia migliorata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io nel club vorrei esserci... E invece devo farmi aiutare... O meglio è il mio ragazzo che si fa aiutare, e io di conseguenza :/

      Maira

      Elimina

Lasciate un'impronta nella mia stanza!